Dormire nei sassi di Matera: le cose da sapere per una esperienza esaltante

visita guidata Matera - dormire nei sassi di matera

Riuscire a dormire nei Sassi di Matera, in una della tante stanze ricavate nel tufo, è una esperienza intensa e diversa.

Matera è una città che negli ultimi anni è rinata e si è trasformata. Ci sono davvero tante cose da vedere… 

Grazie al turismo e al fatto di essere stata nominata Capitale Europea della cultura 2019, Matera ha saputo reinventarsi.

Ha valorizzato un patrimonio culturale e naturale incredibile, unico al mondo.

E’ bene, però, arrivare preparati e conoscere a fondo il luogo, la sua storia, i pregi ed i difetti per poterlo apprezzare davvero. Non capita di rado che turisti poco informati arrivino impreparati in città con aspettative del tutto fuori luogo in un posto come Matera.

La zona dei Sassi, oggi, è una porzione della vecchia Matera, interamente rivalutata e trasformata in zona altamente turistica.

Ci sono hotel, B&B nei Sassi ed è possibile dormire a Matera scegliendo una vasta tipologia di sistemazioni e… stelle per ogni tasca.

Non mancano spa nei Sassi di Matera e hotel luxury o alberghi diffusi con piscine coperte con ogni tipo di comfort. Ci sono persino esclusive suites con sauna e piscina ricavate nel tufo e sapientemente ristrutturate di recente.

Immersa nel Parco della Murgia materana la città sorge su una collina colma di vegetazione mediterranea, si divide in due antichi quartieri chiamati Sasso Caveoso e Sasso Barisano.

Il quartiere dei sassi è ricavato da un costone della collina ed è fortemente scosceso.

Per questo molti hotel hanno balconcini panoramici che affacciano sui Sassi con vista mozzafiato per colazioni da sogno o cene a lume di candela…

Dormire nei Sassi di Matera di SmartAds WebAgency

 

DORMIRE NEI SASSI DI MATERA: LA MAGIA DELLE GROTTE RISTRUTTURATE

La prima cosa da sapere è che dormire nei Sassi di Matera significa soggiornare in cavità ricavate anticamente nel tufo dai pastori poverissimi di allora.

Si tratta di antiche grotte che avevano vari usi: abitazione, magazzino, stalla, luoghi di culto.

Tutto scavato nella roccia tufacea dove sorge la città.

E’ questo l’elemento caratterizzante di Matera.

Ogni turista dovrebbe sentire il bisogno di entrare in sintonia con quel mondo che non c’è più per capire e valorizzare i materani ed i Sassi. 

Matera è stata città poverissima e pastorale, dove le persone vivevano in condizioni estreme fino ad un passato recentissimo. Le leggi speciali per lo sfollamento di Matera sono del 1952 e proprio quest’anno ricorre il 70° anniversario,

Quelle stanze nel tufo, oggi, sono state stravolte e trasformate: hanno tutti i comfort moderni anche se hanno conservato l’antica forma irregolare.

Chi si aspetta una “classica stanza d’albergo” rimarrà deluso. Dormire nei Sassi di Matera è qualcosa di diverso, unico e caratteristico.

Ogni stanza è diversa, di forma irregolare, spesso con spigoli smussati o pareti arrotondate e porose, spesso senza intonaco. 

Gli spazi possono essere ampi e open space, con il bagno incorniciato da pareti sottili, separè, tende o altre soluzioni eleganti e confortevoli.

Può capitare di dormire in una chiesa sconsacrata del 1600 di cui rimangono fregi, volte, bassorilievi e altri segni distintivi.

Dormire nei Sassi di Matera può significare anche dormire in una ex stalla ma non lo diresti mai perchè oggi è un hotel di lusso rinomato…

Più spesso può capitare di dormire a Matera in vecchie cisterne dove si stipavano acqua o foraggio: ma anche in questo caso la ristrutturazione sostenibile ha reso accoglienti e piacevoli spazi incastonati nel terreno. 

SCEGLI CON CURA LA TUA SISTEMAZIONE PER DORMIRE NEI SASSI DI MATERA

Una camera può essere anche divisa in due piani con scala a chiocciola molto ripida per raggiungere il letto, magari parzialmente incavato in una volta a botte.

Le finestre possono essere molto piccole e alte o potrebbero anche non esserci affatto ma sostituite da efficienti sistemi di aerazioni per limitare al massimo l’umidità. 

Dormire in questi ambienti, però, conferisce un senso di calma e benessere: d’estate le stanze sono fresche e d’inverno molto calde e simili ad oasi dove rintanarsi dopo le escursioni e le visite guidate. 

Oggi praticamente tutte le vecchie abitazioni dei Sassi di Matera sono cambiate, sono state rivalutate e riportate a nuova vita.

L’unica cosa che non è cambiata è il perimetro dei muri che delimitano gli ambienti, proprio perchè non si stratta di strutture in muratura classiche.

Insomma dopo una giornata passata su e giù a girovagare per la città sarà molto piacevole riposarsi e trovare ristoro in una camera così originale e accogliente. 

Preparati, dunque, ad una vacanza incredibile ed emozionante ma abbi cura di non fare questi errori che potrebbero guastare il clima del  tuo viaggio.

DORMIRE NEI SASSI DI MATERA: LE COSE DA NON FARE

  • Scarpe con i tacchi sono vietate. Meglio scarpe comode e sportive, ancora meglio se con suole di gomma (le strade sono tutte lastricate, con piano stradale irregolare e con l’umidità molto scivolose).
  • Bagagli pesanti e non facilmente trasportabili. Dormire nei Sassi di Matera significa anche vivere in un quartiere silenzioso e tranquillo che non ha mai conosciuto le auto. E’ probabile che per un tratto dovrai camminare per salite e discese a piedi con le tue valigie per raggiungere la tua sistemazione unica a Matera. In ogni caso informati prima sui servizi che il tuo hotel offre in merito per capire se può aiutarti.
  • Soggiorno sedentario. Ci sono tante Spa nei sassi di Matera e soluzioni relax ma chi viene a Matera di solito non viene per rimanere tutta la giornata nella struttura ricettiva. Il turista che viene a Matera deve sapere che si cammina tanto (perchè le zone più belle non sono raggiungibili con l’auto) ed è meglio prepararsi a fare molte salite e scalini per ammirare panorami unici.
  • Turismo fai da te. Come già detto Matera è un universo da scoprire. Se vuoi davvero poter dire di conoscerlo dovrai pensare ad una delle tante visite guidate, escursioni nelle chiese e grotte rupestri. Oppure scorribande in apecar, degustazioni guidate dei prodotti tipici e ogni altra esperienza che possa avvicinarti all’anima di questa città e di questo popolo   
  • Non aver visto nemmeno un film girato a Matera. La città è stata un set per molte decine di film tra cui molti internazionali e persino di grande succeso al botteghino. Da Pasolini alla Passione di Mel Gibson ha moltissimi film italiani girati tra il ‘70 ed il ‘90  per finire con l’ultimo acclamato flim di James Bond girato anche nella vicina Gravina. Ultimamente è lo sfondo di una acclamatissima fiction della Rai…
  • Non visitare il circondario. Matera si trova in un’area molto ricca e ad un passo dalla Puglia. Basta meno di un’ora per arrivare nel cuore di Bari e una volta sul mare c’è solo l’imbarazzo della scelta… Per Alberobello occorrono circa 30 minuti. Vicino poi c’è anche Altamura la città del pane…  

DORMIRE NEI SASSI DI MATERA: CONCLUSIONI

Ora hai le informazioni essenziali per farti una idea più precisa della tua prossima vacanza a Matera.

Tieni conto che d’inverno fa molto freddo ma nel periodo natalizio la città si trasforma in un vero presepe a cielo aperto. C’è una atmosfera molto intima e molti eventi legati al periodo natalizio. E’ una città che si può benissimo visitare tutto l’anno ma consigliamo i periodi di bassa stagione. Meglio quando si ha la possibilitò di scegliere le migliori soluzioni per dormire nei sassi di Matera.

In alta stagione c’è spesso il tutto esaurito, i prezzi salgono e la scelta diminuisce.   

D’estate le camere sono molto fresche e dotate tutte di potenti impianti di aerazione e deumidificazione. Tuttavia usciti fuori la cappa di calore e di afa è lì ad attenderti. Vestiti in maniera adeguata ma sempre comoda e sportiva.

Ora sai che se vieni a Matera per apprezzarla a fondo è importante conoscere la sua storia incredibile, le sue tradizioni, la forza dei suoi abitanti.

Prenota la tua visita guidata di Matera o lasciati consigliare per una vacanza di più giorni.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

Articoli recenti

Lasciati guidare in Puglia