Imma Tataranni, la serie tv girata a Matera volano del turismo

imma tataranni matera

Anche la seconda stagione di Imma Tataranni avrà come location Matera, i Sassi e dintorni

 La prima serie di “Imma Tataranni, sostituto procuratore” con Vanessa Scalera ha avuto un enorme successo. Tra i pregi della fiction televisiva c’è quello di aver fatto conoscere molto meglio la meravigliosa città di Matera ed il suo circondario.

La serie televisiva, coprodotta con Rai Fiction, Ibc Movie e Rai Com, nella seconda stagione della serie si articolerà in otto puntate.

A partire dal 26 ottobre 2021 andrà in onda su Rai 1 “Imma Tataranni 2”. Le prime quattro puntate andranno in onda in fino al 16 novembre 2021 ogni martedì sera. Le ultime quattro puntate, invece, sono previste per la primavera 2022.

Le riprese di “Imma Tataranni, sostituto procuratore 2”  si sono tenute nei primi mesi del 2021 e sono durate circa tre mesi. 

La città di Matera ha visto ospitare il campo base per la numerosa troupe e la vita cittadina piacevolmente sconvolta dalla novità. 

Le location selezionate dal regista Francesco Amato per la seconda serie sono state, oltre il centro cittadino di Matera, anche a Monte Volturino, vicino Viggiano, a 1800 metri, dove sono state girate alcune scene tipiche della transumanza. 

La serie è tratta dai romanzi scritti dalla materana Mariolina Venezia.- La seconda serie si basa sull’ultimo romanzo ambientato a Matera, “Via del riscatto”.

IMMA TATARANNI, SOSTITUTO PROCURATORE: LA BELLEZZA DI MATERA IN TV

Dopo il successo della prima stagione la Rai ha voluto investire nuovamente nel progetto che ha già portato positive ricadute sul turismo locale. 

Matera, infatti, appare in tutto il suo splendore e le storie caratterizzano ancora meglio il territorio e la società non senza contraddizioni. 

E’ una terra incredibile, animata da una cultura antica e da una storia unica al mondo come il quartiere dei Sassi, oggi totalmente recuperati come attrazione turistica.

 Imma Tataranni-Vanessa Scalera in una delle sue interviste ha detto:

«Matera è come Venezia, è una città costruita sull’impossibile e quello mi affascina. Matera è la Venezia del Sud e io ogni volta che mi affaccio sul mio balcone dico “non è possibile che tanta bellezza sia concentrata in un piccolissimo luogo”» .

Il regista Francesco Amato invece ha detto:

«Matera è cambiata tantissimo negli ultimi 20 anni e sta correndo tantissimo verso il futuro. Questa città interpreta lo spirito del cambiamento nel rispetto della tradizione. Cosa manca? Sarebbe bello poter girare anche gli interni se Matera avesse un teatro di posa, perché cambia tutto per noi. Speriamo che presto la città possa dotarsi di questa struttura».

IMMA TATARANNI FA BENE AL TURISMO DI MATERA

La serie Tv Imma Tataranni lega bene problemi di stretta  attualità con turismo e cinema.

Di recente Netflix ha siglato un accordo con l’Organizzazione mondiale per il turismo delle Nazioni Unite (Unwto) affinchè si possano stringere sempre più sinergie tra l’industria cinematografica e quella del turismo.

L’idea di fondo è: grazie ai film e alle fiction si scoprono posti, tradizioni e culture del mondo e questo costituisce un volano per la ripresa del turismo post Covid-19.

Nel suo piccolo queste dinamiche sono state confermate anche dal sindaco di Matera, Domenico Bennardi, che ha promesso di voler investire ulteriormente sul cinema ed i servizi connessi.

Il vice direttore editoriale di Rai Fiction, Francesco Nardlella ha, invece, raccontato che alcuni decenni fa il Comune di Modica in Sicilia reclamava un pò di visibilità in tv chiedendo a gran voce una tappa del Festivalbar. 

«Invece noi abbiamo ambientato Montalbano e tutti sanno come è andata a finire. Mi auguro che Matera possa continuare a riscuotere grande successo con Imma Tataranni e altre produzioni che raccontano la Matera di oggi».

IMMA TATARANNI, SOSTITUTO PROCURATORE DI MATERA: LE LOCATION

A fare da sfondo alle indagini del sostituto procuratore Imma Tataranni c’è Matera ed il suo antico quartiere dei Sassi.

È una delle città più antiche del mondo, luogo di testimonianze e insediamenti umani a partire dal paleolitico.

La città dei Sassi, sviluppatasi a partire dalle grotte naturali scavate nella roccia, e successivamente modellate in strutture sempre più complesse all’interno di due grandi anfiteatri naturali (il Sasso Caveoso e il Sasso Barisano) è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 1993 dall’Unesco ed è stata designata Capitale europea della cultura per il 2019.

Protagonista della fiction Imma Tataranni è il cinema comunale di Matera che diventa il Palazzo di Giustizia.

La produzione ha trasformato, poi, piazza Vittorio Veneto nel set ideale con tanto di luminarie della Madonna della Bruna e viene allestito un mercatino all’ingresso al Palombaro lungo.

Al posto della fontana rimossa vicino al monumento in ricordo dei caduti viene creata apposta per la fiction una grande aiuola.

Le indagini del sostituto procuratore Imma Tataranni si sono già svolte in Basilicata e nei dintorni. Si sono visti scorci di Metaponto, una piccola frazione di circa mille abitanti nel territorio di Bernalda, un Comune dell’entroterra della Basilicata ed è una delle principali località balneari della costa ionica lucana. 

Sempre più persone scelgono Matera ed i suoi Sassi per una vacanza breve di 3-5 giorni per visitare i dintorni e magari spingersi fino alla vicinissima Puglia per un tour delle meraviglie Unesco. 

Sono tante le cose da vedere a Matera sono tutte elencate qui

Prendi nota e scegli di essere uno dei tanti turisti che verranno a Matera quest’anno.

La città vuole battere un record ambizioso: 1 milione di turisti l’anno.

Nel 2019 l’anno in cui è stata Capitale della cultura i turisti sono stati 730.000.

Ce la farà?

Aggiungi un commento

Your email address will not be published.

Articoli recenti

Lasciati guidare in Puglia