Cosa mangiare in Puglia? Scoprilo con un Tour Enogastronomico

Un tour enogastronomico della Puglia pronto a stupire il viaggiatore con prelibatezze e bontà legate a produzioni locali tutte da assaggiare. Destinato a chi ama viaggiare esplorando posti nuovi ma è anche appassionato di food e quindi del cibo tradizionale locale! Un itinerario ricco di sapori nelle terre di Federico II, regno della Burrata di Andria, dell’olio extravergine di oliva, del vino Moscato e degli antichi prodotti da forno come taralli e focacce.

Un tour della Puglia, 6 notti per visitare 7 tappe gustosissime in compagnia di produttori locali, custodi delle tradizioni locali.

 

Ecco il programma:

  1. Arrivo in Puglia

Arrivati all’aeroporto o alla stazione della città di Bari, un transfer privato condurrà i viaggiatori nella città di Andria. L’arrivo prevede una full immersion con le bontà locali. Dopo la sistemazione in hotel, cena tipica organizzata dai soci della condotta slow food del Castel del Monte.

  1. Canosa e Canne della Battaglia

A pochi km da Andria si trova l’antica città di Canosa. È perfetta per dare il via al secondo giorno di questo tour enogastronomico della Puglia perché offre la possibilità di gustare l’oro pugliese ovvero l’Olio extra vergine di Oliva Coratina presso il Museo dell’Olio. La giornata prosegue verso Canne della Battaglia, per visitare il sito archeologico di epoca romana. Rientro ad Andria per la cena da Luciano, nella sua enoteca slow Il Turacciolo.

  1. Andria

Restando nella città dei campanili, la giornata inizia con una passeggiata al mercato del centro storico per esplorare tra le bancarelle a apprezzare i profumi delle bontà locali tradizionali. Il tour enogastronomico della Puglia consente al viaggiatore di fare la spesa per poi in serata partecipare ad una cooking class esclusiva in una fucina domestica pugliese. I protagonisti del tour avranno la possibilità di imparare a fare le orecchiette e scopriranno tutti i segreti per realizzare l’impasto perfetto dei panzerotti. Durante la giornata è prevista anche una sosta deliziosa al Museo del Confetto andriese!

  1. Minervino e Montegrosso

Direzione Orto di Pietro Zito. Uno chef che si distingue nel panorama culinario italiano per il forte legame con il territorio pugliese e i suoi prodotti. Precisamente a Montegrosso si trova il suo orto-ristorante che offre la possibilità di gustare piatti creati esclusivamente con bontà pugliesi a km 0. Una tappa imperdibile di un tour enogastronomico in Puglia! Dopo il pranzo, destinazione Minervino Murge con visita all’antica bottega del maestro cestaio il Sig.Vincenzo Carlone, per conoscere un mestiere antico e affascinante. È prevista anche una breve sosta in un’azienda casearia locale per assaporare i formaggi locali. Nel pomeriggio il tour pugliese prosegue con la visita al misterioso Castel del Monte, il monumento presente sul 0.1 centesimo di euro. Cena in una masseria tipica e un tramonto magico!

  1. Barletta e Margherita di Savoia

Barletta è una città a pochi km da Andria, il tour enogastronomico pugliese prosegue con la visita al famoso Castello della disfida e con sosta alla sua cantina. A seguire si avrà la possibilità di gustare prodotti da forno in un antico panificio che utilizza ancora oggi le tradizionali tecniche di macinatura a pietra e farine locali. Nel pomeriggio si raggiunge la città di Margherita di Savoia, località termale e del sale. La visita alle saline al tramonto è emozionante ed è uno scenario ideale per tutti gli appassionati di birdwaching. La giornata si conclude con una cena presso il “Canneto Beach” dello chef Salvatore Riontino da anni impegnato nella valorizzazione del territorio pugliese e delle produzioni locali slow food.

  1. Trani e Bisceglie

L’ultimo giorno del tour enogastronomico in Puglia è dedicato al vino. Dopo la visita della città di Trani con la bellissima Cattedrale del mare, si procede con una degustazione del moscato in una cantina locale per scoprire il fascino di un prodotto antichissimo. Il pranzo è a base di pesce fresco sul caratteristico lungomare di Trani. Nel pomeriggio visita alla cittadina di Bisceglie, con passeggiata al porticciolo turistico e cena in un locale tipico che propone il tradizionale panino pugliese, carico di sapori! La giornata si conclude con una sosta deliziosa per assaporare il famoso sospiro, un dolce tipico biscegliese un presidio slowfood.

  1. Andria

Per concludere il tour enogastronomico della Puglia prima di rientrare, bisogna gustare ancora una prelibatezza tipica del Made in Puglia, ovvero i taralli scaldati. Un prodotto esportato oggi in tutto il mondo che viene realizzato rispettando le antiche ricette popolari e con pochissimi ingredienti: farina, olio e acqua. Il profumo di Sant’Agostino, un forno storico nel centro della città di Andria conquista i visitatori pronti a fare scorta di taralli prima di rientrare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *